MASSIMO VENTURIELLO e un’autentica orchestra da barba siciliana, raccontano un’Italia di altri tempi

Barberìa, barba, capiddi e mandulinu

19 - 30 ottobre 2016 al Teatro della Cometa di Roma | Stagione 2016/2017



di Gianni Clementi

regia Massimo Venturiello



  ABBONAMENTI      STAGIONE  

Massimo Venturiello è il magnifico interprete di un testo intenso e originale, scritto da Gianni Clementi, dal titolo “Barberia – Barba, capiddi e mandulinu!”. Ambientato in una Sicilia d’altri tempi racconta senza mai cadere nei luoghi comuni la storia “du varveri” (il barbiere), della sua esperienza da emigrante a New York, del suo ritorno, per motivi oscuri, in Sicilia, della sua bottega popolata da personaggi depositari di una cultura antica, narratori eccezionali, anziani cantastorie, picciotti  malinconici. Ad accompagnare il barbiere nel suo racconto una piccola orchestra (la Compagnia popolare favarese) che con un tamburello, due mandolini e una fisarmonica abbandonati in un angolo della barberia danno vita a melodie istintive, ritmi quasi tribali. E queste note non appuntano solo la vita “du varveri” ma raccontano soprattutto, a metà tra una storia di Andrea Camilleri e le atmosfere di Buena Vista Social Club, le passioni di un popolo e di una terra; raccontano di sole, arance rosse, zagare, ricotta, tonnare ma anche di malaffare, sangue, donne piangenti vestite di nero. Senza dimenticare in fondo che “Barberia” è la storia di un barbiere, e un barbiere che si rispetti è il custode di mille segreti e la spia per eccellenza.

Compagnia Popolare Favarese: chitarra e voce Peppe Calabrese, fisarmonica e voce Maurizio Piscopo, mandolino Mimmo Pontillo, mandolino Raffaele Pullara, percussioni Mario Vasile



  ABBONAMENTI      STAGIONE  

19 - 30 ottobre 2016 al Teatro della Cometa di Roma | Calendario e turni

MASSIMO VENTURIELLO e un’autentica orchestra da barba siciliana, raccontano un’Italia di altri tempi

Barberìa, barba, capiddi e mandulinu

NOTE DELL'AUTORE

“A volte basta una voce, uno sguardo per riavvolgere il nastro registrato di una vita, per avere la sensazione di gustare antichi sapori, di annusare dimenticati odori. Quando poi quegli odori profumano di brillantina e quei sapori ti riempiono la bocca di pinoli, uva passa e sarde, allora ti puoi trovare solo in un luogo: una barberia siciliana. In un angolo, quasi dimenticati, un tamburello, un mandolino e una fisarmonica sono in attesa dei loro padroni. Braccianti, falegnami, pastori, gente semplice che non ha studiato, ma che, per uno strano, oscuro destino, conosce la musica. Melodie istintive, ritmi quasi tribali, che sembrano nascere dalla lava dell’Etna e scendere giù a valle fino a tuffarsi nell’acqua limpida e salata, all’ombra magari di un tempio greco.... Note che raccontano le passioni di un popolo destinato, nel bene e nel male, fin dalla nascita alla grandezza. Una terra che non conosce il grigio, ma tantomeno il bianco o il nero. Sono note che raccontano il sole, le arance rosse, le mandorle fragranti, la ricotta profumata con i fiori di zagare, gli scomposti e superbi balzi dei tonni nella trappola delle tonnare, le strade lontane di Nuova York percorse da picciotti malinconici, il sangue di fratelli dedicati al malaffare, il pianto delle donne avvolte nelle loro mantelle nero pece. Un barbiere che si rispetti (e un barbiere siciliano che regala minuscoli calendari profumati di brillantina merita tutto il nostro rispetto) è il custode di mille segreti e la spia per eccellenza. Se volete sapere le ultime novità, se volete ascoltare l’ultima melodia solo da lui dovete andare: ‘U Varveri!”

Gianni Clementi


Rassegna stampa

Il racconto perfetto di un’epica in "Barberia"
27 ottobre 2016 | Pietrangelo Buttafuoco / Il Foglio

Il racconto di "un'Italia d'altri tempi" all'interno di uno spettacolo sorprendente
22 ottobre 2016 | Alessio Neroni / Persinsala

Uno spettacolo malinconico ma emozionante e trascinante, complice la suprema prova attoriale dell’attore campano
22 ottobre 2016 | Serena Lenna / Saltinaria

Al Teatro della Cometa uno strepitoso Massimo Venturiello in omaggio alle canzoni della Sicilia più povera
21 ottobre 2016 | Elisabetta Castiglioni / DazebaoNews

"Barberìa". Quando il teatro incanta
21 ottobre 2016 | Corriere dello Spettacolo / Paolo Leone

Il magnifico Venturiello conquista il pubblico tra barba e capelli
20 ottobre 2016 | Barbara Carmignola / Contrappunti.info

Al Teatro Cometa di Roma sbarca "Barberia" poetico salvataggio di suonate siciliane
18 ottobre 2016 | Giornale dello Spettacolo / Globalist

Massimo Venturiello fa barba, capelli e mandolino al Teatro della Cometa
14 ottobre 2016 | Media & Sipario

 

Tags spettacolo
Barberìa, barba, capiddi e mandulinu, Massimo Venturiello, Gianni Clementi, Barberìa, Teatro della Cometa

Media Partner



M100

Media & Sipario

Saltinaria


Conferenza Stampa

La conferenza stampa di presentazione della nuova stagione teatrale si è tenuta lunedì 22 maggio. Ufficio Stampa: Maya Amenduni 

 CARTELLA STAMPA  

Biglietteria web

Scegli i posti e acquista online con Anyticket 

 ANYTICKET 

Conosci Cometa Off?

Cometa Off è lo spazio OFF di Cometa, nel cuore di Testaccio

 SCOPRI 

Info e contatti

Usa il modulo di contatto per chiederci quello che non hai trovato

 CONTATTACI 

Presto in scena...


FIORE DI CACTUS

dal 4 al 22 ottobre 2017

INFO E BIGLIETTI

...

LA SPIAGGIA

dal 25 ottobre al 12 novembre 2017

INFO E BIGLIETTI

...

I ❤ ALICE ❤ I

dal 15 novembre al 3 dicembre 2017

INFO E BIGLIETTI

...

Teatro della Cometa

Via del Teatro Marcello, 4
00186 Roma (RM)

 INFORMAZIONI

Orari Botteghino

Dal martedì al sabato ore 10:00 - 19:00, domenica ore 10:00 - 17:00

 06.6784380

Newsletter Cometa

Iscriviti alla newsletter per ricevere in anteprima news su programmazione e iniziative promozionali del Teatro della Cometa


Segui la Cometa!